La costruzione sociale dell’identità attraverso il linguaggio nella letteratura italiana della migrazione

Karanikikj Josimovska, Jovana (2014) La costruzione sociale dell’identità attraverso il linguaggio nella letteratura italiana della migrazione. La lingua variabile nei testi letterari, artistici e funzionali contemporanei Analisi, interpretazione, traduzione Testi presentati in cd al XIII congresso della SILFI. ISSN 978-88-96312-56-8

[img]
Preview
Text
Karanikikj_SILFI.pdf - Published Version

Download (663Kb) | Preview
[img]
Preview
Text
Bookofabstracts_SILFI2014_Karanikikj.pdf

Download (1765Kb) | Preview

Abstract

Il presente lavoro prende spunto da una ricerca più ampia sugli elementi linguistici che attribuiscono alla costruzione e la categorizzazione dell’identità della persona immigrata nella letteratura italiana di migrazione. Lo scopo del lavoro è quello di condividere una parte dei risultati proponendo un approccio metodologico basato sugli studi sviluppati nell’ambito dell’etnometodologia. Ci riferiamo in particolare agli studi di Harold Garfinkel e Harvey Sacks. Secondo questi studi, l’identità è vista come un processo di continua costruzione che avviene tramite le interazioni quotidiane dell’individuo, come lo sono tutti gli atti comunicativi, tra i quali anche i testi scritti. Il lavoro, dunque, offre esempi concreti di applicazione dei metodi usati nell’ambito dell’etnometodologia, tra cui l’analisi delle categorie, sui testi della letteratura italiana della migrazione. La prima parte del contributo offre una sintesi delle premesse teoriche su cui si basa l’analisi dei testi. La seconda parte, invece, presenta esempi concreti tratti dalla ricerca il cui scopo è quello di identificare i meccanismi e gli elementi linguistici con i quali gli autori migranti costruiscono la loro categoria identificativa nella loro letteratura. In particolare, sono stati individuati come rilevanti vari elementi onomastici, aggettivi ed espressioni, nonché alcune tecniche impiegate nel discorso come la commutazione del codice e la citazione. Sono presi in esame tre testi narrativi autobiografici appartenenti alla letteratura italiana della migrazione: Il mio viaggio della speranza dal Senegal all'Italia in cerca di fortunadi Bay Mademba, Il mio nome è regina di Marie Reine Toe e In fuga dalle tenebre di Jean Paul Pougala.

Item Type: Article
Subjects: Humanities > Languages and literature
Divisions: Faculty of Philology
Depositing User: Jovana Karanikik
Date Deposited: 06 May 2019 09:35
Last Modified: 06 May 2019 09:35
URI: http://eprints.ugd.edu.mk/id/eprint/11103

Actions (login required)

View Item View Item